West Bay, set del telefilm Broadchurch!

02:56 Giorgio Furlani 0 Comments


Scoprire le location di film e telefilm è diventata nel tempo un chiodo fisso, ed essendo Londra un enorme set cinematografico ho soddisfatto la mia voglia girandola in lungo e in largo ma evidentemente la cosa non mi bastava: data la mia ossessione per le serie tv della BBC, ho deciso di esplorare al di fuori della capitale, recandomi a sud ovest di essa, sulla costa giurassica del Dorset, nella piccola ma ormai famosa West Bay, set della serie Broadchurch (David Tennant, Olivia Colman).
Il mio piccolo viaggio nel Dorset inizia di venerdì subito dopo la fine del mio turno di lavoro, salgo rapidamente sulla mia bicicletta muovendomi da Hoxton fino a Stamford Hill, in quindici minuti o poco più sono a casa, e ho circa dieci minuti per prepararmi prima dell'arrivo dell'Uber taxi che trasporterà me ed un passeggero d'eccezione verso Heathrow.
Ovviamente non serve un aereo per arrivare a destinazione ma accanto all'aeroporto c'è un autonoleggio che ha prezzi sensibilmente minori rispetto a quelli che si trovano nelle aree più centrali di Londra.
Ironicamente il destino vuole che mi sia assegnata una 500 azzurra, e che io avessi un bomber con lo scudetto dell'Italia cucito a lato, ad ogni modo si sono già fatte le 6PM ed è ora di lasciare la capitale a tutto gas. Io ed il mio copilota ( mia mamma ) ci affrettiamo a salire appena sbrigate tutte le pratiche del noleggio, lei ovviamente si infila d'istinto al posto del guidatore pensando fosse quello del passeggero: un classico, chi non l'ha mai fatto?
Da Heathrow uscire dalla città è abbastanza facile e veloce e ci troviamo dopo poco sulle highway che conducono verso ovest, e a parte una piccola sosta per mangiare ed un paio di uscite sbagliate riusciamo a raggiungere la meta per l'orario stabilito.
All'arrivo a West Bay possiamo solo ammirare il piccolo porto che è tenuemente illuminato da modesti fari che emettono una luce giallastra, e si sente un leggero infrangersi di onde in lontananza, accompagnate da un odore dolciastro di salsedine.
L'appartamento che abbiamo prenotato è veramente delizioso, come mio solito ho usufruito del comodissimo AirBnB, sito che uso ormai per ogni mio spostamento.
L'indomani dopo una prima colazione leggera, muoviamo i primi passi nella piccola e accogliente West Bay: la prima cosa che vediamo è il piccolo porto alla luce del sole, continuando verso il mare in pochi passi arriviamo all'Esplanade, la via che conduce verso ovest costeggiando il mare e poi inerpicandosi per la parte alta della città.
Tornando indietro passiamo di fianco all'Ellipse dove sono girate alcune scene di Broadchurch, continuiamo poi verso est, passando sopra al ponte del Bridport Harbour, dal quale si vede chiaramente la casetta blu dove il personaggio interpretato da David Tennant viveva.
La casa è stata recentemente venduta per una cifra decisamente sopra al suo valore di mercato, prezzo da pagare per vivere in una casa abitata da un personaggio famoso!
Passato il ponte viriamo verso sud, passando davanti all'edicola dove David Bradley interpretava un inquietante e torbido giornalaio.
Ammetto che ero impaziente e volevo vedere la famosa costa giurassica, ci muoviamo dunque verso il mare passando da una deliziosa chiesetta in disuso.
La spiaggia è metà di sassi e metà sabbia, che non amo molto visto che si insinua ovunque senza permesso.
Appena l'alta scogliera si palesa resto senza fiato, è uno spettacolo maestoso ed imponente, oltre all'emozione di vedere una location che mi aveva già fatto sognare e innamorare già attraverso lo schermo.
Dal vivo è ancora più alta e massiccia, di un bellissimo colore rossastro, le stratificazioni molto evidenti, come se fosse la spina dorsale della terra.
Quando abbiamo visitato West Bay era ottobre e la temperatura si aggirava sui dieci gradi, ma questo non impediva ai bambini di fare il bagno e di correre dentro e fuori dall'acqua tirandosi secchiate a vicenda, ed i genitori si divertivano a guardarli giocare: praticamente uno scenario che non si vedrà mai in Italia.
Una volta riempiti di quelle atmosfere surreali, era ora di riempire la pancia e devo dire che il paese offriva diverse interessanti alternative, il pesce ovviamente è onnipresente ma la specialità per cui questo luogo è famoso è il granchio, e nello specifico il sandwich con la polpa.
Tornando sui nostri passi decidiamo quindi di fermarci in un Café Restaurant sulla spiaggia, il “Watch House”, edificio in legno molto accogliente, che offre piatti tipici inglesi come il fish&chips o il sopracitato crab sandwich, oltre che pizza ed ottime insalate.
L'atmosfera molto informale e leggera si sposa all'aria rilassata del paese, dove nessuno sembra aver mai fretta.
Il pomeriggio passeggiamo ancora un po sul lungo mare e poi per le strade poco trafficate del paese, provo a sentire la temperatura dell'acqua con la mano e penso non entrerei nemmeno fossi una foca.
Per l'ora di cena ci dirigiamo al Riverside Restaurant, che come suggerisce il nome, è collocato sulle sponde del fiume Brit, a pochi passi dalla casa blu di David Tennant: ovviamente le specialità sono di pesce e rimaniamo abbastanza sorpresi quando ci servono un granchio delle dimensioni della mia faccia, che viene prontamente spolpato e gustato in tutta la sua delizia.
Prima di rientrare in appartamento facciamo un ultimo giro per il lungomare illuminato da poche luci fioche, ben consapevole che non avrei rivisto quel mare per chissà quanto tempo.
Il giorno successivo purtroppo dobbiamo prendere la nostra 500 e dirigerci verso Londra, le strade di giorno rivelano dei panorami di campagna verdi e vasti, con tanti pascoli di mucche, cavalli e pecore, sulla strada si scorre velocemente, senza code ne intoppi, e dopo un paio d'ore siamo nuovamente ad Heathrow, pronti a prendere la metro in direzione Hackney.
Per me vivere in prima persona cose che ho vissuto, amato e sognato tramite schermo contribuisce a rendere più intensa l'esperienza del viaggio, stimolando la mia curiosità e la voglia di ripartire ogni volta per conoscere cose nuove, immergermi in altre atmosfere e forse, questa volta, ad assorbirne più del solito dato che un avventura stava per concludersi, ed ancora non sapevo a cosa avrebbe portato.


0 commenti: